ALLUVIONI E CARESTIA. 
 INTERSOS NON ABBANDONA 
 IL SUD SUDAN. 

Una stagione delle piogge eccezionale e le esondazioni del Nilo Bianco hanno devastato il Sud Sudan. Interi vilaggi sommersi dall’acqua, case distrutte e migliaia di persone che si spostano da una zona all’altra per trovare riparo.


Secondo i dati della Nazioni Unite, sono 700mila le persone che hanno perso la propria casa, non hanno accesso all’acqua potabile e ai servizi sanitari. In queste condizioni è molto alto il rischio di diffusione della malaria, dissenteria e febbre dengue. Le regioni più colpite si trovano nell’area orientale del Paese, in particolare negli stati di Jonglei, Unity e Lakes.


INTERSOS opera dal 2006 proprio in una delle aree maggiormente colpite dalle alluvioni. Stiamo distribuendo agli sfollati beni di prima necessità come cibo, coperte, stivali di gomma e giacche per la pioggia, vestiti, sapone e prodotti igienici e zanzariere.
I nostri operatori umanitari stanno, inoltre, cercando di raggiungere anche le aree più remote dove i livelli raggiunti dall'acque sono decisamente alti.


Si prevede che l’emergenza in Sud Sudan duri almeno fino alla fine dell’anno, con il rischio dell’aumento dell’insicurezza alimentare a causa dei danni alle persone e alle coltivazioni che le alluvioni hanno provocato.

Donazione singola

fai la tua donazione

€ 25

coperte termiche

Coperte termiche per proteggere dall’acqua 8 persone

DONA ORA
€ 60

vestiti nuovi

Un paio di scarpe, un paio di pantaloni e una maglia per un bambino

DONA ORA
€ 100

riparo d’emergenza

Riparo di emergenza per una famiglia

DONA ORA
SCEGLI TU QUANTO DONARE

Intersos è in prima linea in sud sudan

Per ogni 100€
spesi dall'organizzazione

1€
alla raccolta fondi

6€
alla copertura dei costi generali organizzativi

93€
alle missioni umanitarie