Ti trovi in:
Home » Paesi di intervento

Italia

| Progetto aperto

Missione

ITALIA
Mer, 07/09/2014

Le attività di INTERSOS in Italia, sin dalla nascita dell’organizzazione, sono state orientate a informare e ‘formare’ il pubblico italiano sulle dinamiche e le problematiche degli interventi umanitari e della cooperazione allo sviluppo attraverso progetti, approfondimenti, eventi pubblici e dibatti che hanno coinvolto la società civile, enti governativi - Commissione Europea e Minstero degli Affari Esteri- e le Organizzazioni Internazionali, tra cui UNHCR, UNICEF e PAM.

INTERSOS ha dato grande importanza al ruolo di facilitatore nelle relazioni tra le società civili dei paesi in via di sviluppo e quelle dei paesi del nord del mondo. Nell’attuare queste attività operiamo in stretto coordinamento con le principali realtà non governative italiane nell’ambito del coordinamento Link2007.

Per rispondere all'emergenza dei minori soli in transito in Italia dall'Afghanistan è nato il Centro A28, la prima casa italiana che accoglie i minori afgani in transito sul territorio nazionale. Fortemente voluta da INTERSOS e gestita insieme alla cooperativa CivicoZero con l’aiuto esclusivamente di fondi privati, è stata inaugurata nel dicembre del 2011 e a oggi ha garantito protezione notturna e assistenza psicosociale a 516 minori. 

Speciale A28

Nel 2014 INTERSOS dà inizio, in Italia, a un intervento di assistenza socio-sanitaria in Italia: parte a Crotone, in Calabria, il “Progetto Mesoghios che offre assistenza medica e servizi socio-legali a migranti, richiedenti asilo e italiani che vivono in condizioni di povertà e marginalità.

Contesto

In Italia le severe misure di austerità e la recessione economica, cui si aggiunge un sistema di welfare indebolito ed elevati livelli di disoccupazione, costringono sempre più famiglie ad affrontare scelte e condizioni di vita difficili. In questo scenario, quasi un terzo della popolazione italiana è a rischio di povertà o esclusione sociale, con una concentrazione allarmante nel Mezzogiorno dove quasi la metà della popolazione residente vive una condizione di deprivazione.La crisi economica ha avuto un impatto anche sulle condizioni di salute della popolazione e sulla risposta dell’assistenza sanitaria ai bisogni di salute.

L'avvio di un progetti di assistenza legale e socio-sanitaria in Italia,nasce dalla consapevolezza che, sul territorio italiano, migliaia di persone vivono una condizione critica che non si può ignorare.

 

Inoltre, le attività di INTERSOS in Italia si svolgono in un contesto che presenta caratteristiche assolutamente peculiari rispetto agli altri paesi europei. Infatti, ad una società civile tradizionalmente attiva ed impegnata in particolare sui temi della solidarietà, fa riscontro una scarsa informazione su quale sia il dibattito legato ai temi della cooperazione e dell’aiuto umanitario. Questa mancanza non si lega solo alla difficoltà di interessare il grande pubblico alle tematiche internazionali, ma è anche dovuta alla scarsa attenzione dei media sul tema, risvegliata solo in occasione delle grandi catastrofi naturali. Proprio per questa ragione INTERSOS ha deciso di fare delle proprie attività di informazione ed educazione allo sviluppo in Italia un punto cardine della propria azione. 

 

Interventi in corso

Il centro A28
Dare protezione e accoglienza notturna ai minori migranti non accompagnati in situazione di vulnerabilità a Roma, in particolare ai minori afgani che dormivano all’aperto alla stazione Ostiense. E’ l’emergenza a cui risponde l’A28 Centre, il centro notturno per minori stranieri non accompagnati in transito a Roma, aperto l’8 dicembre 2011 da INTERSOS in collaborazione con Save the Children e la cooperativa Civico Zero. Ogni notte il centro “A28” - da via Aniene 28 ove è ubicato - ospita fino a 22 minori e resta aperto tutti i giorni della settimana.

In Afghanistan assistiamo e tuteliamo i minori afgani espulsi dall’Iran, riaccompagnati alla frontiera dalla polizia iraniana e ivi abbandonati. Spesso ritentano nuovamente la via dell’Iran, magari passando dal Pakistan, con l’obiettivo di raggiungere la Turchia, la Grecia e poi l’Italia, Roma, verso altri paesi europei in cui hanno riferimenti a cui appoggiarsi. Fuggono da una realtà di conflitto, spinti anche dalla speranza di potere aiutare la propria famiglia in Afghanistan.

I principali servizi offerti ai minori nei 220 mq dei locali del Centro A28 sono: posti letto, docce, servizi igienici, lavatrici e asciugatrici, cambio abito, prima colazione, computer per connessioni web, soggiorno comunitario, mediazione linguistica e culturale, collegamento con altri servizi di consulenza e assistenza medica, sociale e di orientamento operanti sul territorio romano. All’inizio dell’emergenza freddo, Intersos ha firmato un protocollo di intesa con il Dipartimento politiche sociali del Comune di Roma Capitale per garantire il collegamento e coordinamento con la pubblica amministrazione, oltre che con la rete delle organizzazioni che, nelle loro specificità, sono anch’esse riferimento prezioso per i minori afgani.

Il Progetto Mesoghios

La scelta del nome Mesoghios vuole esprimere la volontà di INTERSOS di non ignorare la drammatica condizione di povertà ed esclusione sociale, che, in seguito all’acuirsi della crisi economica e all’intensificarsi dei flussi migratori verso le nostre coste, colpisce non solo la popolazione migrante e richiedente asilo sul nostro territorio, ma anche migliaia di famiglie italiane.
 

La Calabria è il punto di partenza dell’intervento di INTERSOS in Italia. In particolare la provincia di Crotone, la più povera in Italia, è stata identificata come prima area di intervento. Crotone, infatti, ospita il secondo Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo (CARA) più grande d’Europa, che al momento vede la presenza di 1.500 persone, e la Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale. Per questo, centinaia migliaia di persone persone, rifugiati e richiedenti asilo, transitano ogni anni nella città per le procedure burocratiche di rinnovo del permesso di soggiorno. Le condizioni sociali ed igienicosanitarie, in cui questo elevato numero di migranti e richiedenti asilo si trova a vivere, sono per lo più precarie e gravano sul sistema sociosanitario locale che non sempre riesce a rispondere adeguatamente a quella che è diventata una vera e propria emergenza.

Per rispondere a questa situazione, è nato a Crotone il primo poliambulatorio INTERSOS che offre assistenza medica e servizi sociosanitari a migranti, richiedenti asilo senza escludere gli italiani che vivono in condizioni di povertà. Inoltre i servizi forniti dal progetto includono attività di outreach e di mediazione culturale.

 Il progetto prevede inoltre che venga garantita l’assistenza medica agli ospiti di diversi centri locali di accoglienza integrata, inseriti nelSistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) nell’area di Crotone, attraverso una clinica mobile e la presenza di un team di medici, infermieri e mediatori.

 

Speciale "Progetto Mesoghios"

Intersos nel Paese

INTERSOS nel 2011 ha implementato i seguenti progetti:

  • ‘TOGETHER: Network di telemedicina tra Iraq e Italia’. Avviato nel 2004, il progetto mira a migliorare le cure fornite ai bambini e adolescenti fino ai 18 anni affetti da malattie oncoematologiche  da parte dei tre principali centri di ematologia pediatrica in Iraq grazie al contatto continuo e frequente, via satellite e in presenza, con centri di eccellenza italiani, in particolare con il dipartimento di Biotecnolgie Cellulari ed Ematologia del Università “Sapienza” di Roma.
     
  • La preparazione e l’organizzazione della conferenza internazionale ‘Il ruolo della società civile per la pace e la ricostruzione in Afghanistan’, tenutasi a maggio a Roma con l’obiettivo di contribuire a favorire il processo di pacificazione e stabilizzazione in Afghanistan tramite il coinvolgimento, l’apporto e il dialogo delle rappresentanze della società civile locale, dei paesi limitrofi e della comunità internazionale. Il progetto è finanziato dalla Direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri in partenariato con CISP, COSV, COOPI, CUAMM, GVC, ICU e in stretto coordinamento con la rete Afgana.org.
  •  

Dal 2006 INTERSOS è stata promotrice della realizzazione e della gestione del portale AgimondoOng (www.ong.agimondo.it)  che ha prodotto un’informazione aggiornata sul mondo della cooperazione. Sempre nell’ambito del percorso volto a migliorare la capacità di comunicazione delle ong, abbiamo organizzato in collaborazione con l’Agenzia Giornalistica Italia (AGI) diversi corsi di formazione su comunicazione e cooperazione oltre a numerosi momenti di riflessione pubblici, tra i quali un ‘Instant Talk’ sul tema della collaborazione civile e militare negli interventi umanitari.

  • ‘Realizzazione del Portale delle Ong italiane, www.ong.agimondo.it’, in partenariato con GVC e con la collaborazione attiva di tutte le ong di Link 2007. L’obiettivo è comunicare le tematiche della cooperazione internazionale e in particolare l’impegno, le analisi e le proposte delle ong italiane agli attori della cooperazione, alle istituzioni pubbliche e private, alle forze politiche, al grande pubblico. Il progetto si propone anche di dotare le ong italiane di personale preparato e formato a una comunicazione incisiva e corretta e di mettere in rete ong, associazioni e istituzioni, coinvolgendo in particolare la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, che finanzia il progetto.
  •  

INTERSOS ha organizzato diversi seminari sulla telemedicina come strumento di cooperazione per le aree di conflitto, con la presentazione del progetto di telemedicina in corso tra Baghdad, Erbil e Bassora e il Policlinico Umberto I di Roma.

Nel quadro delle iniziative di Link 2007, abbiamo realizzato dei workshop su tematiche relative alla povertà, alla cooperazione ed agli operatori e dei seminari formativi per la gestione dei progetti e degli interventi umanitari, in particolare quelli in partnership con le Organizzazioni internazionali.

Al fine di consolidare e migliorare la partnership tra ong italiane e le Agenzie delle Nazioni Unite sono stati realizzati momenti di confronto e scambio reciproco.

A partire dal 2006, abbiamo sviluppato una collaborazione con il centro di ricerca Iinternazionale “Fondazione Bruno Kessler” di Trento e con la cooperativa MPA Solutions finalizzata allo sviluppo di sistemi Web-Gis per il supporto alla raccolta ed all’elaborazione dei dati. L’obiettivo è quello di rendere più attenta ed efficace l’azione a sostegno dei profughi in fuga e del ritorno nelle proprie aree.

All’inizio del 2008 è stata realizzata a Roma la prima Conferenza della società civile somala. È stato il primo tentativo di creare un punto di incontro tra realtà ed esponenti della società civile presente in Somalia ed elementi della diaspora, ma anche un momento di confronto con le ong e gli altri soggetti interessati al paese.

In collaborazione con la Campagna italiana contro le mine, svolgiamo periodicamente attività nelle scuole sul tema degli ordigni inesplosi, delle mine antipersona e del loro impatto sullo sviluppo delle aree e delle popolazioni colpite.

Dal gennaio 2009 a marzo 2010 INTERSOS ha partecipato alla promozione di una rete di ong italiane che operano in Kosovo istituita attraverso processi di peer education, riflessione e ricerca, che fosse in grado di disseminare saperi e buone pratiche di sviluppo in partnership tra i due Paesi.

Dal 2011 INTERSOS  è attiva nell'accoglienza dei minori afghani in transito con il centro notturno A28 a Roma.

Dal 2014 è operativo il primo poliambulatorio socio-sanitario INTERSOS, rivolto a migranti e indigenti, nell'area di Crotone, in Calabria.

Testimonianze

14 Set 2009

Di Marco Rotelli

Una delle cause più frequenti delle crisi umanitarie sono i conflitti armati. Negli ultimi decenni essi hanno cambiato la loro natura, coinvolgendo un...

Approfondimenti

30 Ott 2012

E' stata presentata oggi l'edizione 2012 del Dossier Statistico Immigrazione di Caritas Migrantes. Come ogni anno Intersos ha contribuito alla ricerca con lo studio...

22 Ott 2012

Il 16 e il 17 Ottobre si è svolto a Ginevra il Global Camp Coordination and Camp Management Retreat 2012, l’annuale incontro delle più importanti...

26 Set 2012

Lo scorso 1° marzo 2012, le Ong italiane, insieme al Forum del Terzo Settore ed altre organizzazioni della società civile, hanno promosso la conferenza “La cooperazione...

3 Mar 2012

L’Associazione ONG italiane, il CINI e LINK2007 esprimono la loro soddisfazione per i risultati della Conferenza “La Cooperazione internazionale dell’...

26 Lug 2011

INTERSOS ha inviato ai Senatori oggi chiamati al voto una nota per chiedere di non ridurre la cooperazione civile nelle Missioni all'estero.

Il Senato...

18 Lug 2011

Quattro commenti al D.L. n. 107 del 12 luglio 2011

1 - L’INGANNO DEL TITOLO DEL DECRETO LEGGE

Dato il rapporto degli stanziamenti finanziari...

8 Lug 2011

Sono dispobinili le tre pubblicazioni elaborate nel corso del programma di INTERSOS in collaborazione con Cisp e Link2007 'La qualità nella cooperazione allo sviluppo: percorsi...

16 Giu 2011

Marco Rotelli, nuovo Segretario Generale

L'Assemblea dei soci del 6 giugno scorso ha deliberato il passaggio di consegne tra Nino Sergi, fondatore di INTERSOS...

15 Feb 2011

L’Italia ha già vissuto momenti come questi, con migliaia di disperati che sbarcano sulla nostre coste in modo deflagrante. Oggi, quattromila tunisini in quattro giorni a Lampedusa....

News

27 Ott 2014
nuova campagna di INTERSOS contro lo sfruttamento dei bambini come soldati e in favore degli interventi in aiuto all'infanzia vittima dei conflitti

OLTRE 250 MILA BAMBINI SOLDATO NEL MONDO. 
 INTERSOS LANCIA LA CAMPAGNA “LA SCELTA DI AMADI” PER  
RESTITUIRE...

20 Ott 2014

Mesoghios è il nome del progetto di INTERSOS a Crotone, in Calabria, ed in greco significa “Mediterraneo”: il mare che lega l’Italia al...

29 Ott 2014

In partenza il nuovo Master ASVI sull’Emergenza Umanitaria, di cui INTERSOS è main partner.

  La missione del Master HOPE di ASVI è quello di formare,...

7 Ott 2014

INTERSOS, organizzazione umanitaria italiana, impegnata nell’assistenza alle popolazioni vittime di conflitti e catastrofi naturali, ha deciso di rafforzare il proprio organico...

22 Set 2014
2 OTTOBRE 2014, ore 18:30-19:30 CORTILE DI VIA MARGUTTA 51/A ROMA

Nella splendida cornice del cortile di Via Margutta 51/a, nel centro di Roma, INTERSOS presenta la mostra fotografica “L’arte della Pace. Il patrimonio culturale e il dialogo...

2 Set 2014

INTERSOS ha deciso di intraprendere  un percorso di trasparenza e di accountability, che ha portato alla realizzazione del nuovo BILANCIO SOCIALE...

28 Lug 2014

PACE, LIBERTA’ E GIUSTIZIA IN PALESTINA ED ISRAELE

APPELLO DELLA PIATTAFORMA ONG ITALIANE MEDITERRANEO E MEDIO ORIENTE, AOI E LINK 2007

  Noi...

17 Lug 2014

Semestre europeo a Presidenza italianaSemestre europeo a Presidenza italiana   
 La riforma della legge sulla...

17 Lug 2014

È una vera riforma, la nuova legge sulla Cooperazione internazionale per lo sviluppo. Importanti le innovazioni rispetto alla precedente legge del 1987, ventisette anni fa. È stata...

27 Giu 2014
Alla vigilia del semestre di presidenza italiana

Le organizzazioni promotrici del presente Appello, da anni impegnate nella promozione dei diritti dei minori migranti, nell’apprezzare e nel ritenere indispensabile   l...

Contenuti in PDF: